Skip to content

Archive for:

Recensioni Libri

Recensioni Libri

Vortice

Casualmente ho rimesso le mani su un libro che avró letto nel ’90 o nel ’91. È ambientato in un Sudafrica in pieno revival di apartheid (al tempo non era ancora scomparso il regime razzista bianco), che scatena una guerra per riconquistare l’ex colonia di Namibia e vede l’allargarsi del conflitto con l’intervento delle forze […]

Recensioni Libri

L’ ombra di Edgar

Debbo dire che a mio parere la trama di questo libro non è un gran chè. Alcuni accadimenti sono troppo iperbolici, altri forse superflui. Un paio di volte mi sono trascinato con la lettura. Altro giudizio va dato alla parte finale del libro, quando l’autore ci pone davanti ai risultati delle proprie ricerche sulla misteriosa […]

Recensioni Libri

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Mi hanno regalato questo libro di 170 pagine per il mio compleanno. Con un po’ di ritardo l’ho letto. Nella presentazione che ne fà, Terry Pratchett lo definisce uno dei più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni. In effetti forse il giudizio è un po’ eccessivo. E’ un libro simpatico ed originale, dove l’anacronismo viene sfruttato […]

Recensioni Libri

Il Legionario

Quest’anno Sergio Bonelli ha deciso di proporre una storia autoconclusiva ambientata nel Marocco del 1925. Protagonista un legionario della Legione Straniera. Non voglio dare un giudizio negativo. Mi aspettavo in realtà una storia con amori falliti, amicizie forti, onori perduti. Insomma tutti quei clichè legati alla Legione Straniera in quell’epoca. Mi sono ritrovato invece un […]

Recensioni Libri

Alta fedeltà

Tanto tempo fà avevo visto un film tratto da questo libro. Ricordavo poco della trama, il personaggio che non si rassegna alla fine della sua relazione con la compagna, la sua passione per la musica. Il libro è gradevole, la trama scorre senza problemi. Alla fine Hornby disegna una classica crisi di una coppia di […]

Recensioni Libri

Fuori da un evidente destino

Bel titolo quello dell’ultimo libro di Faletti. E mi fermo quà! Perchè, insieme ai ringraziamenti, è l’unica cosa che salvo del libro. A parte il genere fantasy, a cui già in Niente di vero tranne gli occhi iniziava a tendere, che può piacere o meno, il problema è che la storia è brutta, banale. Si […]