Democrazia partecipativa

Viviamo un lungo, molto lungo, periodo di crisi della Democrazia rappresentativa. Non tanto per la legge elettorale, che è solo uno strumento. Rammento che da piccolo si votava un partito e si potevano assegnare varie preferenze. Esisteva un mercato di queste preferenze. Furono abolite e a non essere eletti furono i membri della società civile, della cultura. Coloro che avrebbero dovuto essere i fiori all’occhiello dei partiti. I politici di professione problemi non ne ebbero. Adesso che abbiamo le liste bloccate – lunghe o corte che siano – la questione non è mutata di una virgola.

La soluzione – posticcia, ma mi spiegherò poi – è stata per alcuni rifuggiarsi dietro il termine democrazia partecipativa. In un momento storico in cui ci si sente carenti di rappresentatività, si va in caccia della propria legittimazione giorno per giorno tramite gli strumenti messi a disposizione dal web. Grillo lancia un referendum online per espellere alcuni senatori del M5S. Civati ne lancia uno per decidere se votare o meno la fiducia al governo Renzi. E così via…

Le novità spaventano alcuni ma io reputo che siano sempre interessanti, che vadano provate, saggiate, valutate.

Fatto questo due criticità le voglio sottolineare.

Read More

Dona un vocabolario

Dopo l’incontro tra due rappresentanti del quartiere ed i membri dell’ex CdQ sul nuovo statuto che ci priva di un Comitato di Quartiere, trasformando il vecchio Comitato in un’associazione privata, parte la campagna Dona anche tu un vocabolario ai consiglieri dell’ex CdQ Giardino di Roma.

dona dizionarioCome meglio vi spiegherò – per quello che mi è stato riferito da chi ha partecipato a questo incontro – la trasformazione da Comitato ad Associazione è stata attuata perchè nella delibera ancora da pubblicare e quindi non in vigore del Municipio X (ex XIII) è scritto che:

La Consulta [dei comitati di quartiere, organo creato dal municipio per regolamentare la costituzione e l’organizzazione dei CdQ ndr] comprende i Comitati di Quartiere (TALORA istituitisi in forma di Associazioni) che partecipano al Bando Municipale.

Ebbene il talora è stato interpretato da questi tredici signori come obbligatoriamente.

Non volendo pensare che questi signori abbiano mentito nel dare la loro spiegazione, ecco che promuovo la campagna Dona un vocabolario. I vocabolari, nuovi od usati, potranno essere depositati presso la sede legale dell’associazione, in Via Cacini 15.

Read More

De Prufundis per il CdQ

È suonato il De Profundis per la vergognosa presidenza Jannino e per la strana maggioranza che l’ha sorretto in questi sei mesi. Uno strano parallelo con le vicende nazionali, devo dire. Avevo raccontato le squallide vicende che, protagonisti Jannino, Onori e Laino, avevano degradato la vita del Comitato di Quartiere nell’ultimo mese. Lettere segrete ed oltraggiose spedite a pubblici ufficiali, interviste mendaci rilasciate segretamente ad un quotidiano locale, uno statuto costantemente violato nelle sue semplici regole, un sito internet gestito da un Consigliere senza autorizzazione del Consiglio Direttivo, un maldestro tentativo di Onori e Laino di non dare giustificazione alle loro azioni. Un tentativo talmente maldestro che questi due personaggi, senza prove, si son trovati ad accusare in sconnesse mail dei commercianti del quartiere di evasione fiscale ed il XIII Municipio di falsa fatturazione.

Read More

Consulta dei Comitati di Quartiere

Il XIII Municipio ha deciso di istituire una Consulta dei Comitati di Quartiere e di emanare delle linee guida per i regolamenti dei Comitati stessi. Nel mese di Maggio 2012 si è tenuta una riunione preliminare per consegnare ai Presidenti dei Comitati una bozza di queste linee guida. Una bozza un po’ controversa visto che già alla prima lettura dava il fianco a critiche varie, ma pur sempre una bozza su cui ci si sarebbe dovuti confrontare.

Nel nostro CdQ, sotto la presidenza di Jannino, si è avuta visione di tale bozza e l’argomento è caduto nel dimenticatoio. Non così al XIII Municipio. Infatti l’8 Novembre 2012 si è tenuta una seconda riunione in cui Vizzani ha istituito questa consulta. Presenti i presidenti dei comitati, sono stati nominati i delegati del Municipio e ci si è riaggiornati al 29 Novembre 2012. Una riunione del nostro CdQ sull’argomento? Manco a parlarne!

Read More

La delega lumaca

All’Assemblea Pubblica, nelle battute finali, il presidente del Comitato di Quartiere si è trovato a dover fronteggiare una precisa contestazione: visto che dopo sei mesi lui e la maggioranza che lo sostiene non sono riusciti ad applicare nulla del programma che si erano dati, perché si erano assunti degli impegni se poi erano già coscienti di non potervi dedicare un tempo adeguato ad affrontarli?
Ovviamente l’acuta osservazione ha dato fastidio a chi, dopo tante chiacchiere al vento, s’è dovuto confrontare con la pochezza delle proprie capacità.
Ma la situazione si aggrava! E vi assicuro che resto sempre più senza parole…
Venerdì 9 Novembre 2012 Antonio Lavorato, da Predidente della Commissione per i Rapporti con le Istituzioni, ha girato una mail a Jannino e a tutti i consiglieri, in cui ACEA richiedeva che, per accedere ai documenti sui lavori in corso nel quartiere, Lavorato presentasse una delega del legale rappresentante del CdQ.
Jannino ha consegnato a Lavorato questo pezzo di carta Domenica 18 Novembre 2012!!! E non è bastata la prima mail del 9, ce n’è voluta anche una molto polemica inviata il 16, per arrivare ad avere questo pezzo di carta. Nove giorni per scrivere su una semplice carta intestata quattro parole e metterci una firma! Roba da pazzi!!!

Read More

Chi conosce la lettera di Jannino ad Olive?

Restiamo sul pezzo del gravissimo comportamento del Presidente del CdQ Giardino di Roma, Jannino, e della lettera che di nascosto ha inviato all’Assessore Olive.

Intanto, sempre noi cinque abbiamo richiesto una urgente riunione del Consiglio Direttivo per avere spiegazioni, visto che a voce (al termine dell’Assemblea Pubblica avrebbe potuto chiarire velocemente la questione se di equivoco si fosse trattato) o per mail Jannino finge che il problema non esista.

Ed ora chiariamo per bene la gravità della situazione.

Read More